.
Annunci online

alfredodegiglio
di-segni e parole in bianco e nero


Diario


22 febbraio 2007



Nero come la morte. Tutto ha inizio e si chiude con la morte. E nel mezzo le malattie. La malattia di vivere. La malattia di morire. Grande racconto sottotono e sottoterra. Ridicoli e fatui. I ricordi si asciugano fino a rimanere solo semplici parole, sole: qualche nome, il culo dell’amante, i figli che non ti parlano più, l’ex moglie paralizzata. Il fratello invincibile. E i due genitori. I soli ricordi che hanno fisionomia sono quelli da bambino. La vita è agghiacciante per la severità con cui ci punisce. I particolari nitidi illuminano la strada del tramonto di un uomo. Tra letti d’ospedale e rimpianti, tra il funerale del padre e l'affetto della figlia fedele. Fino all’epilogo. Nel sonno.




permalink | inviato da il 22/2/2007 alle 16:11 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia     gennaio        marzo
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario
Icone
Pose
Gocce
Parole
La torre blu
Monocromiefotosintetiche
to bee

VAI A VEDERE

leonard
nick
rufus
elvis
jmj
klaus
nyman


Da visitare

proiettiliperscrittori
zio nicola

CERCA